Pastelle di mandorle

20180726_145622.jpg

Scoperti in un piccolo pastificio nel borgo medievale di un’enclave calabro siciliana in Liguria. Li servono come da tradizione con la pasta di mandorle appena fatta (spedita direttamente da giù) e il latte di mandorle fresco di un bar tabaccheria a fianco di una fontana sotto la volta di un palazzo rinascimentale.

Mai mangiato nulla di simile. Tutto dipende dalla qualità della mandorla e niente da fare, ci vuole la mano che io non ho, ma non importa perché me li compro freschi, se avanzano, in questo piccolo paradiso con le ‘sciure’ che fan da contorno ricamando su piccole cadreghe fuori dall’uscio di casa. Non vi dirò mai dove si trova questo minuscolo angolo di paradiso del Sud al Nord.😉

Ingredienti

500 gr farina di mandorle appena macinate. 300 gr zucchero a scelta.

140 gr. di acqua di rose per la versione alla rosa e acqua per quella classica.

Mandorle tostate per la decorazione.


In una casseruola versare lo zucchero e l’acqua, portare ad ebollizione e cuocere a fuoco basso fino a completo scioglimento dello zucchero. Versare la farina di mandorle e cuocere a fuoco basso, mescolando continuamente, fino a che la pasta non si stacca dalle pareti. Togliere dal fuoco, mettere l’impasto in una sac à poche con bocchetta decorata.

Formare delle roselline su una teglia rivestita di carta da forno. Decorare con canditi e mandorle. Cuocere in forno preriscaldato a 180°C per 10-12 minuti. Attenzione che non si coloriscano troppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...